L’Oasi WWF di Persano – Serre

Dove ancora sopravvive la lontra

La Lontra, simbolo dell'Oasi WWF di Persano - Serre

L’Oasi WWF di Persano-Serre, istituita nel 1980, è compresa nella Zona di Protezione Speciale “Medio corso del Fiume Sele-Persano”, già  Sito di Interesse Comunitario “Fiumi Sele e Tanagro” e si estende su una superficie di 110 ettari nei comuni di Serre e Campagna.

Sono ben distinti tre ambienti, il bosco igrofilo, formato da pioppi, ontani e salici, i canneti, habitat ideale per moltissime specie di uccelli soprattutto migratori, e il lago, fonte di sostentamento per la ricca fauna locale.

Un breve elenco:

Mammiferi: lontra, nutria, donnola, tasso, riccio e cinghiale

Anfibi: rana verde, rospo comune, raganella e tritone crestato

Pesci: anguilla, cavedano, tinca, carpa, lampreda. Di recente introduzione a scopo di pesca sportiva: Carassio, Persico sole Pesce gatto

Rettili: geco, ramarro, lucertola campestre, biacco, cervone, natrice tessellata e varie specie di testuggini.

Ma quella ad essere più numerosa è la popolazione di volatili, 184 specie segnalate, ed in particolare gli uccelli migratori che qui fanno tappa durante i loro spostamenti: anatre, germani reali, folaghe, marzaiole, gru, svassi maggiori, cormorani, aironi, martin pescatore. Tra i rapaci sono presenti il nibbio, la poiana il ghebbio, il falco pescatore e pellegrino. Ma sono solo alcune delle specie che è possibile ammirare.

Il Simbolo dell’Oasi WWF di Persano-Serre è la lontra, specie ad alto rischio di estinzione, che ha fatto di questo ambiente il suo rifugio ideale.

L’Oasi è aperta tutto l’anno, nei giorni di mercoledì, sabato e domenica.

Info e prenotazioni:
Tel: 0828.974684
e-mail persano@wwf.it
www.wwf.it/persano.nt